Breaking news:

Non c'è due senza tre. Il numero perfetto accompagna la stagione del CAVOUR di TORINO,...
La tappa di aprile si è conclusa senza problemi per il Cavour di Torino che ha dominato la...
E' il Cavour di Torino il liceo vincitore del mese di marzo. Con oltre 3.000 voti l'istituto...
E' il Picasso il primo vincitore dell'edizione 2018. Nel mese di febbraio l'istituto di Pomezia ha...
E' partita la quinta edizione di High School Radio. Per stabilire i vincitori della prima tappa si...
Quello di Perugia è il 25° comune aggregato ad High School Radio. Il sindaco Romizi ha posto la sua...
Il MInistero dell'Interno, Dipartimento per la sicurezza diretta dal Dr. Franco Gabrielli, ha...

E' stato il primo vincitore della 65° edizione del Festival di Sanremo. Nella serata special dedicata alle cover NEK ha prevalso con la rivisitazione della canzone "Se telefonando", portata al successo negli anni sessanta da Mina. Eccolo insieme alle nostre Giulia e Claudia, le ragazze del Cavour di Torino, che lo hanno portato in trasmissione nome di tutto il contest di High School Radio.

Ezio Luzzi è tra i fondatori del più grande successo radiofonico d’Italia: Tutto il calcio minuto per minuto, di cui è l’ultima voce storica. Il direttore di Elleradio mette al servizio dei giovani studenti delle scuole partecipanti ad HSR la pluriennale esperienza maturata in 60 anni di attività, soprattutto al seguito della nazionale di calcio fin dal 1970, anno del secondo posto messicano dietro ai carioca guidati da un certo Pelé

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando per l'ultima trasmissione stagionale del Meli. Un evento storico per il nostro contest. Un sostanziale passo di avvicinamento delle istituzioni al primo progetto che consente a giovani studenti di entrare nel mondo della radio e della comunicazione dalla porta principale. Ospite della trasmissione Radio Agorà, il primo cittadino del capoluogo siciliano ha potuto testare di persona la forza e l'impegno di quanti stanno cercando di costruire ed amalgamare la prima emittente fatta e gestita dalle giovani generazioni. 

Giornalista e conduttore televisivo, Tiberio Timperi ha cominciato a muovere i primi passi da comunicatore ancora adolescente, mettendo a frutto l'opportunità offerta da Radio Mare Cesenatico durante le vacanze estive.  Radio e televisione hanno contraddistinto la sua carriera, al punto da diventare un riferimento ormai costante di molte produzioni RAI, dopo le esperienze maturate anche a TMC (oggi LA7) e a Mediaset (oggi Finivest). Sabato scorso Tiberio ha deciso di dedicare alcune ore del suo tempo libero agli studenti del Villa Flaminia che lo hanno ospitato in trasmissione a nome di tutti i ragazzi di High School Radio. 

Le ragazze di CAVHOUR, del liceo Cavour di Torino, a Sanremo per il 65’ Festival della Canzone. Con loro, da sinistra in senso orario, il cantante Lorenzo Fragola che sul palco dell’Ariston ha portato il brano “Siamo uguali”, Fabrizio Biggio del duo comico "I Soliti Idioti", in gara con Francesco Mandelli con la canzone “Vita d’inferno”. Fabrizio Nigiotti, ex concorrente di Amici, in competizione con “Qualcosa da decidere”.

Chiara Galiazzo, conosciuta semplicemente come CHIARA, è salita alla ribalta della canzone italiana nel 2012, vincendo la sesta edizione di X Factor. Ha al suo attivo due partecipazioni al Festival di Sanremo, rispettivamente nel 2013, classificandosi 8ª con il singolo "Il futuro che sarà" e nel 2015 con il brano Straordinario. Nel corso della sua carriera ha vinto un Wind Music Award e ha ottenuto una candidatura agli MTV Awards 2013, oltre una partecipazione a CAVHOUR, la trasmissione del Cavour di Torino.

La classifica della 65' edizione del Festival di Sanremo la pone giusto ai piedi del podio, dietro a Il Volo, Nek e Malika Ayane. Per noi Annalisa ha comunque vinto la palma della simpatia e della disponibilità dimostrata a vantaggio delle ragazze del Cavour e di tutto il Contest High School Radio. Del resto anche Annalisa, come molti protagonisti dell'Ariston degli ultimi anni, esce dal talent Amici, in cui giovani sconosciuti mettono in gioco la voglia di emergere.

Dopo la statuetta ritirata a Los Angeles nella notte de “La Vita è Bella”, il maestro Nicola Piovani merita il plauso di tutta HSR per la disponibilità e simpatia dimostrata in occasione dell’incontro avuto con i ragazzi del Galilei di Catania. Un incontro con il premio Oscar 1999 che Daria, Daniele e Luigi sapranno conservare tra i ricordi più preziosi della loro giovane carriera radiofonica.

Il giorno che si è presentato in radio per la diretta del programma "Il più grande spettacolo del week-end" Riccardo Fortunati, in arte RICKY MEMPHIS, era forse più emozionato degli stessi ragazzi che lo hanno intervistato. Con gli immancabili occhiali da sole (tenuti rigorosamente anche all'interno dello studio) l'ospite del liceo Sant'Apollinare ha confermato di essere esattamente quello che si vede sugli schermi cinematografici: un ragazzo pulito, unanimamente apprezzato per la semplicità che non tradisce neanche nei confronti delle giovani generazioni che lo prendono d'esempio.

I ragazzi del Cavour di Torino insieme a J-AX, il rapper italiano, cantautore e produttore discografico. Fratello di Luca, ex componente dei Gemelli Diversi, Alessandro Aleotti ha raggiunto la notorietà quale voce del gruppo hip-hop - crossover Articolo 31. Come coach del talent show "The voice of Italy", nel 2014 ha portato alla vittoria suor Cristina Scuccia. Con Fedez ha creato Newtopia, una nuova etichetta discografica. La sua massima: il bello di essere brutti.

All'anagrafe risulta Flavio, ma potete anche chiamarlo Zac o, se preferite, Draco Malfoy, sempre che, ascoltandolo, non vi ricordi qualcun altro dei tanti personaggi che ha accompagnato al successo. Flavio Aquilone è già un'icona per i giovani, cresciuti con i cartoni animati o i film a cui ha prestato la voce. Insieme ai ragazzi del Villa Flaminia, che lo hanno ospitato in radio, Flavio mostra con orgoglio la nostra maglietta, divenuta un ulteriore motivo per accettare l'invito in trasmissione

Attore e personaggio televisivo, Luca Argentero è molto apprezzato dalle giovani generazioni. La sua scalata alla notorietà è nata al Grande Fratello, dove si è classificato terzo nell'edizione del 2003.Luca ha dimostrato grandi doti di recitazione soprattutto al teatro, interpretando il ruolo da protagonista in Shakespeare in Love. Al fianco di Brignano ha condotto anche Le Iene.

Giulio Berruti, attore cinematografico e televisivo, è un ex alunno del Villa Flaminia, istituto romano dove ha conseguito la maturità, Ha partecipato a VF IN FM, il programma condotto dai ragazzi che oggi frequentano gli stessi locali della scuola. Giulio è conosciuto anhe per la sua partecipazione a "Ballando con le Stelle" di RAI 1 e condotta da Milly Carlucci, altra grande amica di HSR. 

Ad High School Radio è arrivato anche il momento di Gabriele Pellegrini, in arte DADO, il comico cantautore salito alla ribalta del grande pubblico grazie alle sue performance sul palco di Zelig. Accolto ad Elleradio dai ragazzi del Manara, Dado ha ricordato i tempi del liceo e l’importanza di avvalersi di tutte le opportunità che essa offre oltre la canonica preparazione culturale, considerata la diversa maturazione che ogni studente è in grado  di sviluppare nell’arco della propria vita. “L’importante – ha ammonito Dado – è fare le cose sul serio e non tanto per farle, altrimenti non servono a nulla ed è solo una perdita di tempo”.

Salvatore Leopoldo Gullotta, detto Leo, non poteva non aderire all’invito dei ragazzi del Galilei di Catania, giovani in cui non può che riconoscersi, avendo cominciato la sua ricca carriera ancora minorenne. Attore poliedrico ha portato nel mondo dello spettacolo anche le origini di catanese verace, contribuendo all’epopea teatrale e televisiva del Bagaglino. Al cinema vanta numerosi film: su tutti “Nuovo Cinema Paradiso” di Giuseppe Tornatore, vincitore del premio Oscar quale miglior pellicola straniera e che vale per Gullotta un David di Donatello..

ENZO IACCHETTI è un portafortuna di High School Radio. Sua è stata la prima testimonianza che gli studenti del Convitto Nazionale hanno saputo portare ad ottobre in trasmissione, bissata ad aprile dai ragazzi dell'Azzarita in occasione dello spettacolo su Gaber portato in scena a Roma dallo show-man. Enzino - qui immortalato con Francesca Campione - ha una profonda considerazione dei giovani, nei confronti dei quali si concede con grande generosità, ritenendosi lui stesso responsabile di un sistema Paese che di fatto li priva di un futuro degno delle loro aspettative

FABRIZIO FRIZZI non smette mai di stupire: grande tra i grandi, umile tra gli umili. Fama e successo non gli hanno fatto dimenticare gli esordi, la TV dei ragazzi, fatiche ed emozioni vissute nel costruire passo dopo passo una carriera straordinaria. Ex studente del Calasanzio, Fabrizio ha risposto all'invito in diretta dei ragazzi del Sant'Apollinare schierati in posa insieme alla loro tutor Valeria Lentini

PIPPO BAUDO non ha mai lesinato apprezzamenti nei confronti di High School Radio, che definisce un'opportunità unica per gli studenti dei nostri licei. L'uomo della televisione italiana, scopritore di tantissimi talenti, si presta così volentieri a rispondere agli inviti dei ragazzi (in questo caso Elena Pesciarelli e Claudia Matarazzi del Giulio Cesare) di portare alla conoscenza delle giovani generazioni l'esperienza di oltre 50 anni di carriera vissuta sempre sotto i riflettori
EUGENIO FINARDI ha potuto toccare con mano l'assoluta libertà di cui godono i ragazzi di High School Radio che lo hanno incontrato, quella stessa che il cantautore milanese auspicava nel 1976 attraverso il suo più grande successo discografico (La Radio). Malgrado l'età Eugenio resta un riferimento per le giovani generazioni, soprattutto quelle che si avvicinano al mondo della musica con la speranza di poterne seguire le orme.

Francesca Inaudi: dal cinema, alla televisione fino ai microfoni di High School Radio, avvicinata dal nostro reporter Luigi Di Stefano del Galilei di Catania. Attrice di lungo corso, malgrado la giovane età, ha partecipato a film di successo come "Noi credevamo" di Martone, "La bestia nel cuore" della Comencini, "N io e Napoleone" di Paolo Virzì - dal 2008 al 2011 ha partecipato alla fiction "Tutti pazzi per amore". Da alcuni mesi presta il suo volto alla campagna di AMREF a vantaggio della salute dei bambini africani.

Da Simona Ventura a Neri Marco Re, da Walter Veltroni a PIF. I ragazzi del Cavour continuano a mietere incontri ed interviste ai personaggi del nostro tempo. VIP che gli studenti, grazie ad High School Radio, possono ora affrontare con la forza di una rappresentanza nazionale, grazie alla partecipazione dei tanti ragazzi in tutta Italia condividono lo stesso contest. 

CAMPIONATO NAZIONALE DI COMUNICAZIONE RICONOSCIUTO DAL MIUR - MINISTERO ISTRUZIONE, UNIVERSITA E RICERCA - CON IL PATROCINIO DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI, DEL MINISTERO DELL'INTERNO POLIZIA DI STATO, DEL MINISTERO DELLO SPORT, DEL CONI (COMITATO OLIMPICO NAZIONALE ITALIANO), DEL CIP (COMITATO ITALIANO PARALIMPICO) E DI: REGIONE VENETO, REGIONE MARCHE, REGIONE CAMPANIA, REGIONE EMILIA ROMAGNA, REGIONE LAZIO, REGIONE LOMBARDIA, REGIONE PUGLIA, REGIONE TOSCANA - E CON IL PATROCINIO DI: PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI, ROMA CAPITALE, COMUNE ALESSANDRIA, COMUNE BARI, COMUNE BERGAMO, COMUNE BISCEGLIE, COMUNE BRESCIA, COMUNE BOLOGNA, CITTA' METROPOLITANA BOLOGNA, COMUNE CAGLIARI, COMUNE CATANIA, COMUNE FIRENZE, COMUNE LA SPEZIA, COMUNE LIVORNO, COMUNE MILANO, CITTA' METROPOLITANA MILANO, CITTA' METROPOLITANA DI MONZA E BRIANZA, COMUNE NAPOLI, CITTA' METROPOLITANA DI NAPOLI, COMUNE NOVARA, COMUNE PALERMO, COMUNE PIACENZA, COMUNE PISA, COMUNE REGGIO CALABRIA, COMUNE SALERNO, COMUNE TORINO, COMUNE TRENTO, COMUNE TREVISO, COMUNE VICENZA, DELLA PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA - IL CAMPIONATO E' FINITO -
 

e poi...nei licei a lezione di radio: la passione di una voce storica della RAI sta contagiando gli studenti dell'era di internet, che preparano trasmissioni e scalette e ... mettono in onda i loro pensieri

Pubblicato da Tutto Il Bello Che C'e' su Mercoledì 20 maggio 2015

News

HSRADIO SOCIAL MEDIA, FORMAZIONE E LAVORO TANTE CONCRETE OPPORTUNITA' PER GLI ISCRITTI

DOMANDA DI ISCRIZIONE DA INVIARE UNITAMENTE AL PAGAMENTO DELLA QUOTA ANNUALE PARI A 50 EURO

EFFETTUATO ALLA HSRADIO SOCIAL MEDIA - ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE NO-PROFIT - IBAN: IT39J0200805145000103549260 

 

Note di sintesi

High School Radio Social Media è la no-profit rivolta ai ragazzi liceali ed universitari aderenti al progetto High School Radio e Radio Atenei.

Scopo dell’Associazione è creare le condizioni per favorire l’accesso degli studenti nel mondo del lavoro, aiutandoli nell’acquisizione di titoli e di esperienza pratica nel settore della comunicazione attraverso la realizzazione di trasmissioni e strutture di supporto (marketing, multimedia, pubblicità e produzione).

L’attività dell’Associazione è autonoma ed indipendente rispetto alla formazione gratuita concessa agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado che animano il campionato della comunicazione.

Il rapporto è diretto tra l’associazione e la persona e non investe rapporti in essere con le scuole o le università che utilizzano propri studenti limitatamente alla realizzazione delle trasmissioni di riferimento.

I vantaggi d’iscrizione sono di natura operativa e di rappresentanza:

1)      L’iscrizione consente l’utilizzo di spazi d’informazione e di intrattenimento nei canali in uso dall’associazione oltre il rapporto temporale instaurato con scuole ed università (quindi anche nei periodi estivi e di sosta per festività).

2)       L’iscrizione permette la partecipazione alle iniziative promosse per l’acquisizione di titoli professionali

3)      L’iscrizione consente di poter ottenere incarichi nei lavori svolti dall’associazione

4)      L’associazione prevede due distinte rappresentanze: una dei liceali e l’altra delle università.Gli iscritti all’associazione saranno chiamati ad eleggere un consiglio direttivo composto da un rappresentante di ogni scuola ed università partecipanti alle iniziative promosse dal progetto High School Radio. Il consiglio direttivo nominerà il segretario di riferimento e i delegati territoriali.

I consiglieri avranno il compito di promuovere l’attività radiofonica tra i compagni e colleghi di corso e a informare gli interessati delle opportunità offerte dall’associazione.

Segretario e delegati avranno titolo di rappresentanza con il Ministero preposto, gli organi politici ed istituzionali, con la stampa ed in tutti gli eventi pubblici.

Tutte le attività promosse sono tese a sostenere l’associazione tramite le quote d’iscrizione, donazioni e contributi pubblici e di privati.

Chi intende essere ammesso come socio dovrà farne richiesta sottoscrivendo una apposita domanda al Consiglio Direttivo, impegnandosi ad attenersi al presente statuto e ad osservare gli eventuali regolamenti e le delibere adottate dagli organi dell'Associazione.

In caso di domanda di ammissione a socio presentate da minorenni, le stesse dovranno essere controfirmate dall’esercente la potestà.

La richiesta della domanda necessaria all’iscrizione nell’associazione deve essere inoltrata ad info@highschoolradio.it, unitamente agli estremi del versamento della quota associativa.

Scopo e oggetto dell’Associazione

L’associazione ha lo scopo di svolgere attività di utilità sociale a favore di associati o di terzi, senza finalità di lucro e nel pieno rispetto della libertà e dignità degli associati, ispirandosi a principi di democrazia e di uguaglianza dei diritti di tutti gli associati.

Essa opera senza scopo di lucro e con finalità culturali.

Specificatamente l’Associazione intende promuovere, sviluppare e coordinare attività volte all’aggiornamento culturale e professionale dei suoi associati diffondendo la cultura radiofonica e musicale, letteraria ed artistica, ampliandone la conoscenza in particolare del mondo giovanile anche attraverso il coinvolgimento di educatori, insegnanti e operatori sociali. In particolare l’Associazione istituirà per i ragazzi ancora inseriti nel contesto scolastico-universitario dei corsi di formazione e stage nel campo del giornalismo e della comunicazione, con particolare riguardo al mezzo radiofonico, che forniscano una approfondita cognizione dei meccanismi di formazione e sviluppo dell’informazione e dell’intrattenimento; tali corsi e stage saranno in grado di formare giovani reporter, tecnici di messa in onda, speaker, dj, autori e addetti al marketing ed alla pubblicità.

Per realizzare i propri scopi l’Associazione prevede di concludere convenzioni e specifici contratti con emittenti radio locali e nazionali, al fine di consentire ai propri associati l’esperienza diretta della trasmissione radiofonica, del giornalismo e della comunicazione. Ai giovani studenti verrà offerta inoltre l’opportunità di una diretta esperienza su aree specifiche, sempre nel campo dell’informazione, che potranno formare oggetto per futuri curricula e che permetterà di sviluppare una serie di qualità validamente apprezzabili e potenzialmente riconoscibili come titolo preferenziale per un futuro inserimento nel mondo del lavoro; potranno sviluppare le loro capacità organizzative, la loro propensione a lavorare in team, le eventuali qualità di leadership e le capacità di controllo e gestione degli eventi imprevisti. In campo artistico/musicale verranno impartite lezioni didattiche per fornire nozioni di base sulle scelte e sull’esecuzione di rubriche, sulle valutazioni degli incarichi e sulla direzione artistica di un programma radiofonico e/o televisivo. In sintesi i giovani saranno messi nelle condizioni di capire come funziona una emittente radio e come si realizza uno studio, come si prepara un GR o una trasmissione, come si taglia una intervista e come ci si pone dinnanzi ad un microfono attraverso la conoscenza dei macchinari e delle tecniche di messa in onda.

Oltre a quanto sopra specificato l’Associazione potrà compiere attività di studio e ricerca in materia di comunicazione radiofonica e/o televisiva, nonché preparare, organizzare e partecipare ad eventi, seminari di studio e manifestazioni, anche fuori dal territorio nazionale, in materia di comunicazione radiofonica e/o televisiva con l’utilizzo di attrezzature e/o materiali sia propri che altrui. Potrà promuovere e sviluppare le proprie attività attraverso la pubblicazione e distribuzione, anche in via telematica e digitale, di periodici specializzati, di opuscoli e manuali, nonché della documentazione tecnica prodotta a beneficio degli associati e di tutti gli interessati.

Per il raggiungimento di dette finalità, l’Associazione potrà collaborare, aderire ed affiliarsi, previa delibera del Consiglio Direttivo, a qualsiasi persona giuridica pubblica o privata, locale, nazionale o internazionale, nonché collaborare con organismi, movimenti od associazioni con i quali ritenga utile avere collegamenti e la cui attività non contrasti con i suoi fini istituzionali. L’Associazione, previa delibera del Consiglio Direttivo, potrà ricevere contributi e sovvenzioni di qualsiasi natura da persone fisiche o giuridiche, pubbliche o private, offrendo la propria assistenza e presenza in ognuno dei campi in cui svolge la propria attività o, comunque, da chiunque sia interessato allo sviluppo delle attività dell’Associazione.

Iscrizione soci

La validità della qualità di socio efficacemente conseguita all’atto di presentazione della domanda di ammissione, con contemporaneo rilascio della tessera sociale (o iscrizione nel libro soci), è subordinata all’accoglimento della domanda stessa da parte del Consiglio Direttivo il cui giudizio deve sempre essere motivato e contro la cui decisione è ammesso appello all’assemblea dei soci.

In caso di rigetto della domanda dopo il rilascio della tessera (o dopo l’iscrizione nel libro soci), verrà rimborsata la quota versata previa restituzione della tessera associativa (o previa cancellazione dal libro soci).

La qualifica di socio dà diritto:

·         a partecipare a tutte le attività promosse dall’Associazione;

·         a partecipare alla vita associativa, esprimendo il proprio voto in tutte le sedi deputate, in particolare in merito all'approvazione e modifica delle norme dello Statuto ed eventuali regolamenti e alla nomina degli organi direttivi dell’Associazione;

·         a godere dell’elettorato attivo e passivo.

·         I soci sono tenuti:

·         all’osservanza dello Statuto, del Regolamento Organico e delle deliberazioni assunte dagli organi sociali;

·         al pagamento del contributo associativo annuale.

I soci sono tenuti a versare il contributo associativo annuale stabilito in funzione dei programmi di attività.

Tale quota dovrà essere determinata annualmente per l’anno successivo con delibera del Consiglio Direttivo e in ogni caso non potrà mai essere restituita.

Le quote o i contributi associativi sono intrasmissibili e non rivalutabili.

Recesso - Esclusione

La qualifica di socio si perde per recesso, esclusione o per causa di morte.

Dimissioni

Le dimissioni da socio dovranno essere presentate per iscritto al Consiglio Direttivo con la restituzione della tessera sociale (cancellazione dal libro soci).

L’esclusione sarà deliberata dal Consiglio Direttivo nei confronti del socio:

a)                 che non ottemperi alle disposizioni del presente statuto, degli eventuali regolamenti e delle deliberazioni adottate dagli organi dell’Associazione;

b)                  che svolga o tenti di svolgere attività contrarie agli interessi dell’Associazione;

c)                 che, in qualunque modo, arrechi o possa arrecare gravi danni, anche morali, all’Associazione.

d)                 Successivamente il provvedimento del Consiglio Direttivo deve essere ratificato dalla prima assemblea ordinaria che sarà convocata. Nel corso di tale              assemblea, alla quale deve essere convocato il socio interessato, si procederà in contraddittorio con l'interessato ad una disamina degli addebiti.

e)                   L’esclusione diventa operante dalla annotazione nel libro soci.

Comunicazioni

Le comunicazioni ai soci saranno diffuse via e-mail e/o tramite il sito dell’associazione in fase di realizzo.

Risorse

L’associazione trae le risorse economiche per il suo funzionamento e per lo svolgimento delle sue attività da:

a.      quote e contributi degli associati;

b.      eredità, donazioni e legati;

c.       contributi dello Stato, delle regioni, di enti locali, di istituzioni o di enti pubblici, anche finalizzati al sostegno di specifici e documentati programmi realizzati nell’ambito dei fini statutari;

d.      contributi dell’Unione europea e di organismi internazionali;

e.      entrate derivanti da prestazioni di servizi convenzionati;

f.        proventi delle cessioni di beni e servizi agli associati e a terzi, anche attraverso lo svolgimento di attività economiche di natura commerciale, artigianale o agricola, svolte in maniera ausiliaria e sussidiaria e comunque finalizzate al raggiungimento degli obiettivi istituzionali;

g.      erogazioni liberali degli associati e dei terzi;

h.      entrate derivanti da iniziative promozionali finalizzate al proprio finanziamento, per esempio: spettacoli di intrattenimento, attività ludiche quali feste, gite,  sottoscrizioni anche a premi;

i.        altre entrate compatibili con le finalità sociali dell’associazionismo di promozione sociale.

Il fondo comune, costituito – a titolo esemplificativo e non esaustivo – da avanzi di gestione, fondi, riserve e tutti i beni acquisiti a qualsiasi titolo dall’Associazione, non è mai ripartibile fra i soci durante la vita dell'associazione, né all'atto del suo scioglimento.

E’ fatto divieto di distribuire, anche in modo indiretto o differito, utili o avanzi di gestione, nonché fondi, riserve o capitale, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge.

L’Associazione ha l’obbligo di reinvestire l’eventuale avanzo di gestione a favore di attività istituzionali statutariamente previste.

Esercizio Sociale

L’esercizio sociale va dal primo gennaio al 31 dicembre di ogni anno.

Assemblee

L’assemblea generale dei soci è il massimo organo deliberativo dell’Associazione ed è convocata in sessioni ordinarie e straordinarie.

Essa è l’organo sovrano dell’Associazione e all’attuazione delle decisioni da essa assunte provvede il Consiglio Direttivo.

Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo è formato da un numero dispari compreso fra un minimo di 3 ad un massimo di 7 membri eletti fra gli associati.I componenti del Consiglio restano in carica tre anni e sono rieleggibili.Il Consiglio elegge al proprio interno il Presidente ed il Vice Presidente.